CFP – Centro di Formazione Professionale Falck

La Formazione Professionale Salesiana rende attuale il metodo educativo di Don Bosco, il cosiddetto Sistema Preventivo, che pone al centro della propria azione la cura del singolo ragazzo.

I percorsi di IFP rientrano nel Sistema Unitario di Istruzione e Formazione Professionale della Regione Lombardia e in particolare rappresentano l’offerta formativa per il secondo ciclo, relativa al Diritto Dovere di Istruzione e Formazione (DDIF) e valida per l’assolvimento dell’Obbligo di Istruzione, assicurando il raggiungimento di un profilo formativo nel rispetto dei Livelli Essenziali delle Prestazioni definiti dallo Stato e degli Standard Formativi Minimi e degli Obiettivi Specifici di Apprendimento formulati a livello nazionale e regionale. 

La Qualifica di Istruzione e Formazione Professionale (II livello europeo), acquisibile con l’esame al termine del percorso triennale, si riferisce ad una persona, in possesso di una solida cultura di base, che è in grado di sviluppare competenze operative di processo, sapendo utilizzare in autonomia le tecniche e le metodologie previste. 

La Qualifica è relativa ad un’area e ad una figura professionale a “banda larga”, connessa alla necessità di formare un operatore dotato di competenze operative a largo spettro che si possono articolare in indirizzi riferiti a specifici profili professionali ed è una certificazione che ha valore nazionale in quanto rispondente ai livelli essenziali di prestazione, nonché agli standard formativi nazionali e nel pieno rispetto delle indicazioni regionali per l’offerta formativa. 

La Qualifica permette l’accesso al quarto anno di IFP (Tecnico per l’automazione industriale, Tecnico elettrico, Tecnico per la conduzione e la manutenzione di impianti automatizzati, Tecnico riparatore di veicoli a motore, Tecnico di impianti termici) al fine di acquisire la relativa certificazione (Diploma Professionale Quadriennale di tecnico) e ha valore di credito formativo per i passaggi tra i percorsi scolastici: per la nostra struttura, per chi lo desidera, c’è la possibilità di passare al triennio dell’ITI (elettrotecnico o meccanico).

Con la frequenza del quarto anno l’allievo può acquisire un Diploma Professionale Quadriennale regionale, corrispondente al III livello europeo e relativo alla figura del “tecnico”, ovvero una persona, dotata di una buona cultura tecnica, in grado di interagire nei processi di lavoro con competenze di programmazione, verifica e coordinamento nell’ambito dei processi di lavoro dell’area di riferimento, sapendo assumere gradi soddisfacenti di autonomia e responsabilità.

La certificazione ha valore nazionale in quanto rispondente ai livelli essenziali di prestazione, nonché agli standard formativi nazionali; ha valore di accesso al percorso educativo per l’acquisizione degli attestati di competenza di IV livello e dei Diplomi Professionali di Tecnico Superiore. Le ore settimanali del percorso triennale sono 29 scandite secondo il seguente orario giornaliero:

  • lunedì, mercoledì e venerdì: 5 ore;
  • martedì e giovedì: 7 ore.

I ragazzi possono scegliere di fermarsi nei pomeriggi di mercoledì e venerdì per i LARSA (LAboratori di Recupero e Sviluppo degli Apprendimenti): gli studenti potranno organizzarsi con i formatori e in accordo con i consiglieri per l’attivazione degli stessi, in base ad un calendario di riferimento per le “prenotazioni”.

L’offerta formativa proposta è la seguente:

QUALIFICA TRIENNALE

  • Operatore elettrico
  • Operatore meccanico
  • Operatore alla riparazione dei veicoli a motore
  • Operatore di impianti termo-idraulici

DIPLOMA QUADRIENNALE

  • Tecnico elettrico
  • Tecnico per la conduzione e la manutenzione di impianti automatizzati
  • Tecnico riparatore di veicoli a motore
  • Tecnico di impianti termici
  • Tecnico per l’automazione industriale
CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE“ENRICO FALCK” CNOS-FAP

QUESTIONARIO PER I PARTECIPANTI AI CORSI DI FORMAZIONE DELLA REGIONE LOMBARDIA

Nell’ambito dell’incarico di Valutazione del Programma Operativo Regionale (POR) FSE Lombardia 2014-2020 affidato da Regione Lombardia all’ATI IRS-Cogea (di seguito il Valutatore), l’Autorità di Gestione del POR ha richiesto che il Valutatore svolga una indagine sui destinatari dei diversi percorsi formativi finanziati in attuazione dell’Asse III del suddetto Programma. Oggetto della rilevazione è la misurazione del grado di conoscenza del FSE e dello stesso POR e l’analisi della consapevolezza e del gradimento delle azioni messe in campo dall’Amministratore regionale per promuovere un’ampia partecipazione ai benefici offerti dai percorsi formativi finanziati dal Fondo Sociale Europeo. Obiettivo specifico dell’analisi è individuare possibili punti di forza e di debolezza delle azioni di comunicazione realizzate, in un’ottica di eventuale revisione degli strumenti e delle modalità di comunicazione per il nuovo ciclo di programmazione  2021-2027. L’analisi sarà basata sulle risposte fornite ad un questionario accessibile e compilabile on line accedendo direttamente alle domande dal seguente link:

https://it.surveymonkey.com/r/efficacia_comunicazione

La compilazione è aperta e destinata a tutti i partecipanti ai corsi di formazione della Regione Lombardia. Il link sarà attivo fino al 20 ottobre.