Il percorso di studi elettrico ed elettrotecnico propone un’ampia formazione tecnica che unisce i principi, le tecnologie e le applicazioni di tutti i sistemi elettrici per la produzione, la distribuzione e l’utilizzazione dell’energia elettrica.

Le conoscenze tecnologiche acquisite in questo percorso consentono di operare in molte e diverse situazioni: collaudare, gestire e manutenere impianti elettrici civili e industriali;      progettare e realizzare parti di tali impianti, compresi i dispositivi elettrici impiegati nell’automazione industriale; intervenire nei processi di trasformazione dell’energia elettrica, anche di fonti alternative (pannelli solari, eolico…) per ottimizzare il consumo energetico; adeguare gli impianti e i dispositivi alla normativa per il mantenimento della sicurezza del lavoro e la tutela dell’ambiente.

Settore Elettrico

Centro di Formazione Professionale
Discipline 1° Anno 2° Anno 3° Anno
Religione 1 1 1
Lingua italiana 2 2 3
Lingua inglese 2 2 2
Educazione alla cittadinanza 2 2 3
Matematica 3 3 3
Scienze della materia 2 3 -
Educazione motoria 1 1 1
Capacità personali 1 - -
Informatica 2 2 -
Elettrotecnica 4 3 4
CAD - 2 3
Laboratori tecnici 8 8 8
Totale 29 29 29
Ore di tirocinio - 200 400
N.B. Il periodo di tirocinio interrompe tutta la normale attività formativa

Piano orario settimanale

Percorso di Qualifica (potrebbe subire piccole variazioni in base a future direttive regionali)
Discipline 4° Anno
Religione 1
Lingua italiana 3
Lingua inglese 3
Educazione alla cittadinanza 2
Matematica 5
Educazione motoria 1
Elettrotecnica 3
Laboratori tecnici 6
Tecnologia 5
Totale 29
Ore di tirocinio 296
N.B. Il periodo di tirocinio interrompe tutta la normale attività formativa

Piano orario settimanale

Quarto Anno

Il Centro di Formazione Professionale “Enrico Falck” Cnos-Fap durante l’anno propone diverse attività ai propri iscritti; tra quelle più significative si possono ricordare:

  • i ritiri di inizio anno: hanno l’obiettivo della socializzazione e del confronto; della motivazione e del desiderio di apprendere; dell’assunzione di responsabilità. Questi a volte possono trovare la forma del pellegrinaggio in un luogo caro all’esperienza salesiana;
  • la castagnata a conclusione dei ritiri: una giornata di condivisione e festa con amici e formatori;
  • la vendita dei calendari missionari e dei biglietti per la Sottoscrizione Missionaria: sono uno stimolo ad accorgersi degli altri e ad essere solidali;
  • la Festa di Don Bosco, preparata per tutto il mese di gennaio: per conoscere la figura di Don Bosco e il suo metodo educativo; per comprendere lo spirito salesiano e, se possibile, per viverlo;
  • le giornate di fraternità e/o i ritiri spirituali: hanno l’obiettivo di far conoscere una realtà di Chiesa che vive l’esperienza della comunità e del servizio;
  • le visite di istruzione in Italia o all’estero (per le classi terze e quarte);
  • gli incontri con personaggi del mondo dello sport, della politica e della cultura come momento per guardare al futuro;
  • le esperienze invernali ed estive in contesti diversi;
  • lo sport praticato insieme: socializzazione, coinvolgimento, sana competizione, uso intelligente del tempo libero.

Attività proposte

  • All’interno del Centro di Formazione Professionale “Enrico Falck” Cnos-Fap i ragazzi, a partire dal secondo anno, vivono l’esperienza della formazione in contesto lavorativo in tirocinio o in alternanza. L’esperienza è finalizzata all’acquisizione degli obiettivi di apprendimento specifici del percorso stesso, previsti nei relativi piani di studio, realizzati nell’ambito della durata complessiva del percorso. Per ogni tirocinio vi è un Tutor didattico organizzativo e un Tutor aziendale. I tirocini di formazione sono strumenti finalizzati a sostenere le scelte professionali, a favorire l’acquisizione di competenze mediante conoscenza diretta del mondo del lavoro e fondamentali per la crescita del ragazzo.

  • L’esperienza del tirocinio estero con Erasmus+ consiste in un periodo di formazione e/o esperienza lavorativa svolta presso un’impresa o un istituto di formazione di un altro Paese partecipante al programma. L’esperienza di mobilità transnazionale per i giovani promossa da Erasmus+, agevolando la transizione verso il mondo del lavoro, diventa quanto mai preziosa per le prospettive lavorative future di ragazzi.

  • Alcuni allievi di terza e di quarta, selezionati dalle aziende durante il loro percorso formativo, intraprendono il percorso di apprendistato per il raggiungimento della qualifica e del diploma professionale. L’apprendistato è un contratto a tempo determinato, finalizzato all’occupazione dei giovani e al primo inserimento lavorativo. La sua caratteristica principale è il contenuto formativo: in azienda è possibile acquisire le competenze pratiche e le conoscenze tecnico-­professionali attraverso un’attività formativa che va ad aggiungersi alle competenze acquisite in ambito scolastico/formativo.

  • Per il periodo estivo è possibile, in accordo con la Direzione, progettare tirocini estivi curricolari o extra-curricolari con l’obiettivo di implementare l’esperienza lavorativa del ragazzo.

La Formazione in Contesto Lavorativo