Cosa bolle in pentola

GIOVEDI’ 23 MAGGIO 2019: COSA BOLLE IN PENTOLA

Il Centro di Formazione Professionale “Enrico Falck” CNOS-FAP, la Scuola Secondaria di Secondo Grado “Ernesto Breda” e la Fondazione Istituto Tecnico Superiore Lombardia Meccatronica, organizzano un evento ad inviti per le aziende che collaborano con le Opere Sociali Don Bosco. Sarà l’occasione per presentare le numerose novità che “bollono in pentola” e per concludere la serata con una cena conviviale.

Informazioni Didattica Digitale 2019/2020

In questa pagina si riassumono le informazioni principali riguardanti il dispositivo informatico scolastico per le attività didattiche quotidiane. Contestualmente sono segnalate anche le indicazioni relative all’acquisto dei libri digitali adottati, per i soli ordini di scuola che ne fanno uso (Scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado).

DISPOSITIVO INFORMATICO SCOLASTICO (tablet)

La didattica digitale e tutte le attività collegate sono progettate e incentrate primariamente sull’utilizzo del tablet Apple iPad e delle applicazioni compatibili con il sistema operativo iOS. Per gli studenti neo-iscritti all’anno scolastico 2019/2020 (classi prime o in trasferimento da altro istituto) che NON sono già in possesso del dispositivo è possibile:

  1. Acquistare l’iPad tramite il rivenditore autorizzato Apple Education Magnetic Media Network s.p.a.. Per ogni informazione commerciale al riguardo e per accedere alla procedura di acquisto occorre visitare il sito https://portaleacquisti.mmn.it o contattare Magnetic Media Network allo 0290929396 o all’indirizzo mail postvendita@mmn.it in quanto il rivenditore è l’unico responsabile della vendita, della transazione e della consegna.
  2. Utilizzare un iPad già in possesso della famiglia, o acquistato altrove, purché successivo al modello “iPad Air 2”. Si dovranno però inserire i singoli dispositivi nell’MDM della scuola manualmente. Sarà quindi necessario sottoporsi alla procedura manuale utilizzando gli spazi di assistenza previsti:
    • per la Scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado dal 1° luglio al 12 luglio 2019 prenotando un appuntamento al seguente link: prenota il tuo appuntamento per SS1G e per SS2G
    • per la Formazione Professionale nei pomeriggi del 3 e 4 settembre 2019 prenotando un appuntamento al link che verrà comunicato.

NB: Si ricorda che, per chi scegliesse di utilizzare come dispositivo scolastico un iPad già in uso (nuovo o usato), il dispositivo dovrà essere completamente resettato (comando “Cancella contenuto e impostazioni”) prima dell’inserimento nell’MDM della scuola. Tutti i dati in esso contenuti e non salvati singolarmente (non sarà possibile recuperare un eventuale backup precedentemente eseguito tramite iCloud o iTunes) andranno persi.

ACQUISTO AUTONOMO LIBRI DIGITALI
(per tutte le classi della scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado)

In tutte le classi dei vari indirizzi, i libri adottati dall’Istituto sono nella sola modalità digitale (modalità C secondo nomenclatura MIUR). Tutti i libri scelti sono fruibili tramite apposite applicazioni sul proprio dispositivo scolastico disponibili per la consultazione online, offline (previo download) e con contenuti audio/video e interattivi. L’elenco dei libri di testo, specifico per ogni classe, verrà pubblicato sulla bacheca nel mese di giugno. Per le sole future classi prime viene inviato via email.

Stampato l’elenco, per ogni famiglia in forma autonoma, sarà possibile procedere all’acquisto dei libri digitali secondo le procedure dettagliate in queste due guide:

ASSISTENZA ALL’ACQUISTO DEI LIBRI DIGITALI
(per tutte le classi della scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado)

Le Opere Sociali Don Bosco mettono inoltre a disposizione le giornate dal 1° al 12 luglio 2019, offrendo un servizio di affiancamento per assistere le famiglie che ne avessero necessità nell’acquisto dei libri digitali, nella configurazione delle applicazioni e per le indicazioni sul download dei libri acquistati. Il servizio è gratuito. Per prenotare uno spazio di assistenza (fino ad esaurimento posti) è possibile utilizzare il seguente link . Si segnala che si darà precedenza a coloro che per la prima volta (alunni iscritti alle future prime) avranno la necessità di utilizzare tale servizio gratuito.

LINK ASSISTENZA LIBRI

Al suddetto indirizzo si potrà raggiungere la pagina della piattaforma Eventbrite nella quale selezionare la data e l’orario del proprio appuntamento, oltre a visualizzare le istruzioni per poter ricevere una corretta assistenza.

Concorso fotografico per la Festa della Scuola

Concorso fotografico per la Festa della Scuola 2019

Per la Festa della Scuola che si terrà sabato 25 maggio 2019 le Opere Sociali Don Bosco indicono un concorso fotografico riservato agli allievi intitolato ONESTI CITTADINI, BUONI CRISTIANI. Il bando del concorso e i moduli per l’iscrizione sono scaricabili a questo link:

Bando – Concorso Fotografico OSDB Festa Scuola 2019 – ok

 

Le sfide del lavoro

Convegno e Veglia per il lavoro 2019

Come da tradizione l’Arcidiocesi di Milano, in occasione del 1° maggio, Festa internazionale dei Lavoratori e Festa liturgica di San Giuseppe Lavoratore, promuove delle iniziative che hanno a tema il mondo del lavoro. Per quest’anno gli eventi al riguardo, suddivisi in convegni di riflessione da una parte e veglie di preghiera dall’altra, si sono svolti nelle sette zone pastorali della grande diocesi ambrosiana. Nella zona VII (Sesto San Giovanni) gli appuntamenti sono stati i seguenti:

LUNEDì 8 APRILE, ALLE ORE 21,00

presso l’Auditorium della BCC Milano in via Gramsci, 194 a Sesto San Giovanni

“LAVORO E VALORE: UN ANAGRAMMA (QUASI) PERFETTO?

incontro con Francesca Paini, cooperatrice.

LUNEDì 29 APRILE, ALLE ORE 18,30

presso le Opere Sociali Don Bosco in viale Giacomo Matteotti, 425 a Sesto San Giovanni

“VEGLIA DI PREGHIERA”

presieduta da don Antonio Novazzi (Vicario episcopale della Zona VII).

Quest’ultima, in particolare, ha registrato un buon afflusso di persone (giovani e adulti) che hanno potuto pregare e riflettere sulle tematiche del lavoro itinerando tra quattro punti “simbolo” delle Opere Sociali Don Bosco: 1) l’introduzione, presso il Salone della Scuola, dove un ex allievo, Giuseppe Mammana, ha parlato di quanto gli sia entrata nel cuore, durante gli anni di frequenza a Sesto, la frase di don Bosco “onesti cittadini, buoni cristiani”, che ora, vivendo nel mondo del lavoro, cerca quotidianamente di mettere a frutto; 2) il secondo punto, in mezzo ai macchinari dell’officina meccanica, ha visto la densa testimonianza di Antonio Brambilla, formatore del CNOS-FAP, che da quando aveva 14 anni frequenta le Opere Sociali Don Bosco: “Sappiamo tutti, particolarmente in questi tempi di crisi occupazionale, quanto sia importante, anzi fondamentale per la propria realizzazione personale e del proprio progetto di vita una adeguata collocazione nel mondo del lavoro. E l’impegno dei centri di formazione professionale salesiani, a partire dalla intuizione e dall’impegno di D.Bosco di cui abbiamo appena sentito, va proprio nella linea di preparare, soprattutto i giovani della formazione iniziale, ma anche gli adulti attraverso la formazione permanente e continua, ad un inserimento efficace e soddisfacente in ambito lavorativo. (…) Quanto è importante dare ai ragazzi in formazione le basi necessarie per poter poi continuare in autonomia la propria necessaria formazione continua e aggiornamento. Ma quanto è importante, forse ancora di più, educare, far crescere le competenze cosiddette trasversali, che io definisco umane o meglio ancora valori morali: la responsabilità, la serietà, l’impegno, l’interesse, la partecipazione, la condivisione. Valori di per sé “laici”, ma che trovano nella dimensione religiosa un fondamento solido e un rafforzamento motivazionale.”; 3) la terza tappa si è svolta nel Cinema Rondinella, dove, dopo la visione di due spezzoni di film sul tema del lavoro, l’imprenditore Massimiliano Riva ha parlato della sua esperienza personale (ha abbandonato un “posto sicuro” per diventare imprenditore) e del rischio e della responsabilità quotidiana di dover rispondere con la propria azienda a un centinaio di dipendenti e alle loro famiglie; 4) infine nella Chiesa Parrocchiale Santa Maria Ausiliatrice, il vicario episcopale don Antonio Novazzi ho concluso la veglia con la preghiera e la sua riflessione a partire dalle Sacre Scritture.

E’ nato il Comitato Educare Ancora

È nato il comitato EDUCARE ANCORA

Il Comitato nasce da una serie di incontri e confronti con varie realtà educative del territorio di Cinisello Balsamo desiderose di mettersi in rete per riscoprire, e far conoscere, l’originalità della proposta educativa cristiana a tutti.

“Educare ancora” si farà promotore di quelle iniziative necessarie perché la sfida educativa sia rimessa al centro delle preoccupazioni degli adulti, che hanno la responsabilità di trasmettere un’ipotesi di significato alle nuove generazioni.

Il Comitato vuole anche farsi voce delle libere opere educative del territorio, perché siano debitamente riconosciute e valorizzate, per il carico di storia, di incontri e di ideali che sono il bagaglio di una società orientata al futuro e, perciò, decisamente appassionata al presente.

Chi ha aderito al manifesto di “Educare ancora” è invitato a partecipare alla cena che si terrà lunedì 25 marzo 2019 alle ore 19,30, a Cinisello Balsamo in via San Giovanni Bosco, 5 presso la scuola dell’infanzia e primaria delle Suore di Maria Ausiliatrice.

Si tratta della prima occasione concreta per dare operatività e prospettive alle azioni già in atto. Alla cena seguirà, un momento di lavoro e di “bellezza vissuta”. Per partecipare alla cena (è richiesto un contributo di € 12,00) occorre compilare entro il 18 marzo il semplice modulo che si trova sul sito (www.educareancora.it).

Corso di Robotica per docenti e formatori delle OSDB

PROPOSTE FORMATIVE DELLE OSDB PER I PROPRI COLLABORATORI

Dal 7 marzo 2019 è stato avviato un percorso formativo, aperto a docenti e formatori che operano presso le Opere Sociali Don Bosco, sui temi della Robotica. Il corso è gratuito e articolato su tre livelli, con lezioni teoriche e lezioni pratiche (ciascuna della durata di mezza giornata da 4 ore). Ogni livello è pensato in termini progressivi, pertanto il monte ore previsto per i vari step è il seguente: Livello 1: 8 ore – Livello 2: 16 ore – Livello 3: 24 ore.


CONTENUTI FORMATIVI

Livello 1: Conoscenza di base degli strumenti hardware/software, con finalità prettamente introduttive/dimostrative alla robotica e destinate preferenzialmente a una didattica orientativa. Livello 2: Programmazione/ realizzazione di movimenti/ operazioni svolte da robot, abilitando all’utilizzo del software dedicato e alla successiva messa in servizio. Livello 3: Progettazione di celle robotiche con successiva programmazione/ realizzazione di movimenti/operazioni svolte da robot, abilitando all’utilizzo del software dedicato e alla successiva messa in servizio.


ORGANIZZAZIONE DEL PERCORSO
Il percorso si svolgerà presso i laboratori delle Opere Sociali Don Bosco, con messa a disposizione di materiale didattico ad hoc predisposto da ABB, software RobotSudio, sistema di visione a realtà virtuale, cella robotizzata con due robot IRB 120.

Per informazioni è possibile rivolgersi al direttore dell’ITS Lombardia Meccatronica, professor Raffaele Crippa.

Arduino Day alle OSDB!

Sabato 16 marzo 2019: anche alle Opere Sociali Don Bosco si celebra l’Arduino Day

Sabato 16 marzo, dalle ore 8:00 alle ore 12:00 gli allievi dell’Istituto Tecnico Tecnologico “Ernesto Breda” saranno protagonisti dell’Arduino Day presso le Opere Sociali Don Bosco di Sesto San Giovanni.

La partecipazione è libera e aperta a tutti gli interessati. 

Tutte le informazioni su: https://day.arduino.cc/

ArduinoDay@salesianisesto – #ArduinoD19

 

Incontro ANIPLA presso le OSDB

Automazione: la figura professionale del diplomato

 

Lunedì 11 marzo 2019 alle ore 9,45 si è tenuto presso le Opere Sociali Don Bosco il VII incontro organizzato da ANIPLA (Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione) che ha avuto a tema la figura professionale del diplomato. Nonostante il diffondersi dei mezzi di comunicazione alcuni studenti diplomati in ambito tecnico-professionale possono trovarsi in difficoltà nell’effettuare una scelta lavorativa appropriata. Per facilitare la conoscenza del mondo produttivo e le occasioni che da esso possono sorgere, da alcuni anni ANIPLA promuove iniziative finalizzate ad avvicinare gli enti formativi alle imprese operanti, in particolar modo, nel settore dell’automazione. L’incontro dell’11 marzo a Sesto San Giovanni è stato aperto dal preside della Scuola “Breda”, don Luigi Mapelli, dal direttore dell’ITS Lombardia Meccatronica, ing. Raffaele Crippa, e dal vicepresidente della sezione ANIPLA di MIlano, dott. Carlo Marchisio. A seguire si sono tenute le presentazioni di cinque importanti aziende del settore automazione: Beckhoff Automation (Stefania Contardo, Daniele Di Michele), B&R Automazione Industriale (Federica Frustaci, Antonio Valsecchi), Heidenhain Italiana (Oscar Arienti), Mistubishi Electric Europe (Elena Tagliani), Schmersal Italia (Massimo Eritale).

 

50.000 volte grazie alle OSDB!

CON LA SOTTOSCRIZIONE MISSIONARIA 2018-2019 I RAGAZZI E LE FAMIGLIE DELLE OSDB DONANO 50.000 € ALLA “FONDAZIONE OPERA DON BOSCO”

Dopo i progetti sostenuti con le donazioni dello scorso anno (realizzazione di strutture educative in Myanmar, corsi di meccanica in Etiopia, servizi di pediatria in Sud Sudan) la generosità e l’impegno di tutta la Comunità Educativo Pastorale delle Opere Sociali Don Bosco (allievi, famiglie, insegnanti, formatori, collaboratori, amici, Salesiani) consentirà nel prossimo anno di sostenere ben 5 progetti della Fondazione Opera Don Bosco Onlus: l’ampliamento di un centro di formazione professionale in Sri Lanka, l’assistenza alle persone colpite dalla lebbra e dall’AIDS in Cina, l’avvio di una attività agricola e zootecnica in Eritrea, la creazione di una unità chirurgico-ostetrica in Sud Sudan, l’aggregazione dei ragazzi di strada tramite il gioco e lo sport in Etiopia.

Don Giordano Piccinotti, direttore esecutivo della Fondazione, ha fatto pervenire i suoi “50.000 ringraziamenti” a tutti i donatori, tramite una toccante lettera pervenuta a don Elio Cesari, Direttore delle Opere Sociali Don Bosco: “La Fondazione Opera Don Bosco continua a sostenere il lavoro dei Salesiani che portano la loro opera dove c’è più bisogno di aiuto, sia in Italia che nel mondo. Attraverso i progetti che abbiamo sostenuto in questi anni, sono nettamente migliorate le condizioni di vita di tanti bambini, ragazzi, giovani e delle loro famiglie. (…) Continuiamo a donare futuro ai giovani del mondo!”.