Attività formative pomeridiane

ATTIVITA' FORMATIVE POMERIDIANE

La Scuola Secondaria di Primo Grado “Ercole Marelli” organizza e promuove diverse attività formative pomeridiane mirate al coinvolgimento educativo e all’acquisizione di ulteriori competenze specifiche:
‐ il Gruppo Savio-Leader-MGS: gruppo articolato in tre percorsi, per rispondere alle esigenze di ciascuna fascia di età corrispondenti alle classi frequentate; la proposta è aperta a tutti coloro che desiderano compiere un cammino di crescita nella fede e farsi accompagnare in un itinerario formativo alla scoperta delle proprie risorse interiori; l’itinerario si propone sia di sviluppare le competenze sociali, sia di sollecitare ad attività caritative e liturgiche di servizio agli altri;
‐ il Gruppo missionario: ha lo scopo di sensibilizzare alla mondialità e al servizio attraverso momenti formativi e laboratori pratici;

‐ il Gruppo teatro: rivolto a tutti gli allievi, suddivisi in tre gruppi corrispondenti alla fascia di età relativa alle classi frequentate; ogni gruppo è impegnato nella realizzazione di uno spettacolo teatrale, e l’attività è finalizzata a guidare il ragazzo nella scoperta della propria personalità e delle proprie qualità, e a sostenerlo nello sviluppo di competenze comunicative ed espressive;

‐ il Gruppo Scenografia: provvede alla realizzazione dei manufatti scenici sotto la guida degli insegnanti;

‐ il Gruppo Coretto: prepara gli allievi sotto l’aspetto canoro per animare le varie feste e celebrazioni eucaristiche della Scuola;

‐ il Gruppo Giornalino: ha il compito di realizzare quattro numeri all’anno del Giornalino d’Istituto;

‐ il Corso di Spagnolo: tenuto da un’insegnante madrelingua per coloro che vogliono dedicarsi all’apprendimento di una seconda lingua straniera;

 ‐ il Corso di Latino: si rivolge agli allievi delle Classi Terze intenzionati a sperimentare un primo accostamento alla lingua latina. Il programma del corso verte sui rudimenti della lingua, quali le declinazioni e le coniugazioni; si propone di condurre gli allievi alla traduzione di brevi frasi dal latino all’italiano, e, soprattutto, di motivare la curiosità e l’interesse dello studente per l’approfondimento dello studio di questa lingua.