Un po di storia

storia

1948

Su invito del Cardinale I. Schuster, Arcivescovo di Milano, i Salesiani di don Bosco iniziano la loro attività nel quartiere “Rondinella” – al confine tra Sesto S. Giovanni e Cinisello Balsamo – nel 1948. Successivamente l’Opera Salesiana sarà riconosciuta giuridicamente come “Ente concor- datario” denominato “OPERE SOCIALI DON BOSCO” con Decreto del Presidente della Repubblica del 10 giugno 1950.

1955

I Salesiani subentrano alle quattro maggiori Società industriali sestesi di allora, Acciaierie e Ferriere Lombarde Falck, Finanziaria Breda, Ercole Marelli e C., Fabbrica Italiana Magneti Marelli, nella gestione delle “Scuole Industriali Sestesi” sorte a favore degli studenti- lavoratori, le riorganizzano e le rilanciano dando loro una nuova sede sull’attuale v.le Matteotti.


1958

L’inaugurazione ufficiale della nuova sede delle “Scuole Industriali”, che vengono denominate “Salesiane”, da parte di S. Ecc.za Mons. G.B. Montini, Arcivescovo di Milano. Nell’agosto dello stesso anno il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale autorizza il funzionamento del “Centro di Addestramento Professionale E. Falck” che inizia subito la sua attività con corsi diurni e serali per aggiustatori meccanici, operatori macchine utensili, saldatori, elettromeccanici, installatori elettrici.

1962 – 1977

Iniziano i lavori per la costruzione della nuova ala per laboratori e officine. Trovano così più ampio spazio i laboratori di elettromeccanica, elettronica industriale e cinque aule scolastiche.

Nell’anno scolastico 1963-64 prende avvio nell’ITI l’indirizzo di elettronica industriale. Le scuole professionali sono trasformate in Scuola Media Unica.

1978 – 2011

Il Centro di Addestramento Professionale, dipendente dal Ministero del Lavoro, si trasforma in Centro di Formazione Professionale (CFP) convenzionato con la Regione Lombardia. 1982 l’ITI introduce la specializzazione in informatica. 1985 iniziano i lavori per alzare di un piano il palazzo centrale delle aule. 1990-91 il biennio dell’Istituto Tecnico Industriale passa a orario e a ordinamento diurno come, dal 1993-94, alcune sezioni del triennio.

1994-95 all’interno dell’ITI prende avvio la sperimentazione “Brocca” con due sezioni di “liceo” scientifico-tecnologico. In tale circostanza sia la scuola media inferiore che quella superiore iniziano ad accogliere anche le ragazze. Il Centro di Formazione Professionale attiva a sua volta corsi di 2° livello, sia di aggiornamento professionale che post-diploma, e corsi per lavoratori disoccupati o in cassa integrazione. 1997-98 inizia una nuova sperimentazione all’interno dell’ITI: il Biennio tecnologico professionale di orientamento “Valdocco”, per favorire, in vista dell’innalzamento dell’obbligo scolastico, un percorso diversificato rivolto ai ragazzi che sono più portati alle dimensioni tecnico-operative. 2003-04, per rispondere alle mutate richieste del territorio, si inizia il Liceo Scientifico tradizionale. 2010-2011 prende avvio il liceo delle Scienze Umane.